VACCINI, LOPANE (CON EMILIANO): “LA POLITICA SI CONCENTRI NELL’INVITARE I CITTADINI A SUPERARE LE DIFFIDENZE E A VACCINARSI”

Nota del presidente del Gruppo consiliare ‘CON Emiliano’, Gianfranco Lopane, sul piano vaccinale in Puglia:

“I dati sulle vaccinazioni migliorano giorno per giorno, fino a sfiorare punte di 30mila somministrazioni. Nonostante il momento di massima difficoltà, la Puglia deve accelerare con ogni mezzo, perché abbiamo la necessità di tornare alla normalità il prima possibile. Per farlo dobbiamo sostenere il lavoro senza sosta al quale l’assessore Lopalco è chiamato da mesi. Non è il tempo delle polemiche politiche, è necessaria la massima collaborazione, per vaccinare i pugliesi nel più breve tempo possibile.

Bisogna sottolineare che il sistema vaccinale pugliese sta reagendo tempestivamente a input esterni, come i cambiamenti di rotta del piano vaccinale nazionale, la scarsità delle dosi disponibili, le variazioni delle raccomandazioni sull’utilizzo dei vaccini. Tutto ciò è causa di imprevisti e difficoltà. L’esempio più significativo è stato il recente ‘testacoda’ sull’indicazione di utilizzare AstraZeneca al di sopra dei 60 anni. Ciò ha costretto ad una rimodulazione di un target importante quale era quello dei caregiver.
L’altro imprevisto da considerare è legato al fatto che, a causa della confusione generata nella gente sull’utilizzo dell’AstraZeneca, le adesioni previste per questa settimana nella fascia 70-79 erano di molto inferiori alle attese. Per questo è stato necessario adeguarsi praticamente al volo. Ora la politica, ad ogni livello, dovrebbe concentrarsi a sensibilizzare la popolazione, per superare la diffidenza verso AstraZeneca, un vaccino, come ha ribadito oggi Lopalco a Taranto, valido come gli altri e i cui rischi sono di gran lunga inferiori a quelli della possibile malattia da Covid.

L’assessorato e il dipartimento della Salute hanno messo in moto una macchina vaccinale che ci permette ora di fare, a regime, oltre 30mila vaccinazioni al giorno. Quelle che sembrano delle decisioni improvvisate non lo sono, sono adattamenti necessari e tempestivi, per fare in modo che la macchina vaccinale possa camminare con la fluidità massima consentita. D’altronde l’obiettivo fissato dal generale Figliuolo è di 25mila vaccinazioni al giorno per le regioni più grandi, un obiettivo sicuramente alla nostra portata. Ma ora più che mai bisogna remare tutti nella stessa direzione”.

Bari, 12/04/2021

di Redazione

Potrebbero interessarti anche...