N&B MARETERRA FESTIVAL: SABATO 5 GIUGNO LA CHIESA DI SAN GIACOMO APRE LE PORTE ALLE MUSICHE ANTICHE DELL’ARIANNA ART ENSEMBLE

Il festival di musica antica N&B Mareterra diretto da Gilberto Scordari con una formula itinerante lungo la direttrice Traiana delle vie Francigene di Puglia, sabato 5 giugno (ore 20) fa tappa a Bari, nella Chiesa di San Giacomo, con un concerto dell’Arianna Art Ensemble. La formazione, per l’occasione composta da Sara Bagnati (violino), Alessandro Nasello (flauto e dulciana), Marco Lo Cicero (violone) e Cinzia Guarino (clavicembalo), promuove la diffusione del repertorio vocale e strumentale rinascimentale e barocco su strumenti d’epoca e nel rispetto della prassi esecutiva storica, oltre che la riscoperta di manoscritti inediti (in particolare. di autori legati al Regno delle due Sicilie) e l’esecuzione di brani di musica contemporanea con strumenti antichi. Il programma del concerto, dal titolo «Colori del Seicento italiano», si presenta come un viaggio musicale in Italia e Spagna a cavallo tra XIV e XV secolo, con sonate per due strumenti soprano e basso (ossia flauto e violino accompagnati dal violone) alternate a sonate per strumento solo e basso e brani (dove il basso diventa il solista). Questo repertorio è figlio di un’epoca di passaggio: il materiale di base e molti stilemi sono ancora pienamente rinascimentali, ma le forme tendono già al mondo barocco della cosiddetta «seconda prattica». Verranno eseguite canzonette, sonate, ciaccone e altre musiche di raro ascolto composte da Falconiero, Uccellini, Buonamente, Pellegrini, Gabrielli, Fontana, Vitali, Scarlatti, Böddecker e Cazzati.

Vincitore di numerosi premi in prestigiose competizioni, l’Arianna Art Ensemble si è esibito nelle stagioni concertistiche più importanti d’Italia ed in vari festival europei oltre a collaborare stabilmente con importanti artisti come Enrico Onofri, Giovanni Sollima, Dmitry Sinkovsky, Gemma Bertagnolli e Andrea Inghisciano. Impegnato nella realizzazione del Festival internazionale di Musica Antica di Gratteri (giunto alla XV edizione), l’ensemble promuove da dieci anni una stagione concertistica di musica antica e barocca anche a Palermo, cui hanno partecipato importanti musicisti di fama nazionale ed internazionale. Con Giovanni Sollima la formazione ha recentemente inciso le Sonate e le Sinfonie di Giovanni Battista Costanzi per l’etichetta discografica Glossa e nel 2017 ha riportato alla luce ed eseguito i manoscritti inediti delle opere sacre di Antonino Reggio, clavicembalista e compositore settecentesco, nato ad Aci Catena.

Le prenotazioni saranno contingentate nel rispetto delle vigenti norme anti Covid e potranno essere effettuate esclusivamente online sul sito web www.mareterrafestival.com a partire da lunedì 24 maggio. Info whatsapp 351.751.0571 oppure mareterrafestival@gmail.com.

Bari, 02/06/2021

di Redazione

Potrebbero interessarti anche...